TFA sostegno 2019: test d’ingresso e numero di posti per Regione

Al via il Concorso per 14.000 nuovi Insegnanti di Sostegno

0
523

E’ stato pubblicato il decreto, a firma del Ministro Marco Bussetti, con la ripartizione su base Regionale dei posti dedicati all’offerta formativa TFA con specializzazione sul sostegno per l’anno 2019. I test preliminari validi per l’ammissione si terranno il 15 e 16 Aprile 2019 ed apriranno le porte all’insegnamento ad oltre 14.000 nuovi Insegnanti di Sostegno!

Offerta formativa specializzazione sul sostegno

Al via le selezioni per oltre 14.000 nuovi Insegnanti di Sostegno, non solo Personale ATA dunque, per quanto riguarda la nuove assunzioni nel comparto scolastico. Nel corrente anno accademico 2018/2019, ogni Ateneo che ha validamente presentato la propria offerta formativa potenziale è autorizzato ad attivare i percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I grado e nella scuola secondaria di II grado.

Ripartizione dei posti su base Regionale

La ripartizione dei 14.224 posti totali, tra Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di Primo Grado e Scuola Secondaria di Secondo Grado, presenta i seguenti posti dedicati all’offerta formativa:

  • Abbruzzo: 250 posti
  • Basilicata: 200 posti
  • Calabria: 1.150 posti
  • Campania: 1.460 posti
  • Emilia-Romagna: 320 posti
  • Friuli-Venezia Giulia: 230 posti
  • Lazio: 2.475 posti
  • Liguria: 260 posti
  • Lombardia: 1.030 posti
  • Marche: 1.360 posti
  • Molise: 370 posti
  • Piemonte: 200 posti
  • Puglia: 1.240 posti
  • Sardegna: 390 posti
  • Sicilia: 1.491 posti
  • Toscana: 618 posti
  • Trentino: 110 posti
  • Umbria: 220 posti
  • Veneto: 850 posti

La Regione con più offerta formativa è la Regione Lazio con 2.475 posti disponibili; quella con minor posti disponibili è il Trentino Alto Adige, con 110 posti. Tutti i posti, suddivisi per tipologia di scuola, sono elencati nella “Tabella riassuntiva offerta formativa specializzazione sul sostegno – Allegato A”, che riportiamo di seguito.

Tabella riassuntiva offerta formativa specializzazione sul sostegno

Allegato A – Tabella riassuntiva offerta formativa specializzazione sul sostegno

Prove di accesso e Graduatorie di merito

Le prove di accesso sono costituite da un test preliminare, da una o più prove scritte ovvero pratiche e da una prova orale, predisposte dagli atenei secondo le disposizioni di cui all’articolo 4 del decreto 8 febbraio 2019, n.92.

Le date di svolgimento dei test preliminari sono fissate per tutti gli indirizzi della specializzazione per il sostegno nei giorni 15 e 16 Aprile 2019 con le modalità di seguito indicate:

  • mattina del 15 Aprile 2019 prove scuoladell’ infanzia.
  • pomeriggio del 15 Aprile 2019 prove scuola primaria.
  • mattina del 16 Aprile 2019 prove scuola secondaria I grado.
  • pomeriggio del 16 Aprile 2019 prove scuola secondaria II grado.

Il test preliminare sarà costituito da 60 quesiti, ognuno dei quali prevede 5 risposte, di cui solamente 1 corretta. Per ogni risposta corretta verranno assegnati 0,5 punti, la risposta errata o non data vale zero punti. Il test avrà una durata complessiva di 2 ore. Almeno 20 dei predetti quesiti sono volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana.

E’ ammesso alla prova un numero di candidati pari al doppio dei posti disponibili nella singola sede per gli accessi. Sono altresì amessi in soprannumero ai relativi percorsi i soggetti che, in occasione dei precedenti cicli di specializzazione:

  1. Abbiano sospeso il percorso ovvero, pur in posizione utile, non si siano iscritti al percorso.
  2. Siano risultati vincitori di più procedure e abbiano esercitato le relative opzioni.
  3. Siano risultati inseriti nelle rispettive graduatorie di merito, ma non in posizione utile.

Requisiti di Ammissione

Sono ammessi a partecipare alle procedure i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

Scuola dell’Infanzia e Primaria

Per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria:

  • Titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi  di Laurea in Scienza della Formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.
  • Diploma Magistrale, ivi compreso il diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico, con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli Istituti Magistrali o analogo titolo di abiligazine conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti comunque entro l’anno scolastico 2001/2002.

Scuola Secondaria di I e II grado

Per i percorsi di specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado, il possesso dei requisiti previsiti al comma 1 o al comma 2 dell’articolo 5 del decreto legislativo con riferimento alle procedure distinte per la scuola secondaria di primo o secondo grado, nonchè gli analoghi titolo di abiligazione conseguiti all’estero e riconosciuti in Italia ai sensi della normativa vigente:

  • Comma 1 (art. 5): Costituisce titolo di accesso alle distinte procedure per la secondaria di I o II grado, il possesso del titolo di accesso a una delle classi di concorso del relativo grado e l’aver svolto, nel corso degli 8 anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istante di partecipazione, almeno 3 annualità di servizio, anche non successive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14 della Legge 3 Maggio 1999 n. 124 su posto comune o di sostegno, presso le istitutuzioni del sistema educativo di istruzione e formazione.
  • Comma 2 (art. 5): I requisiti previsti per i posti di insegnante tecnico – pratico sono richiesti per la partecipazione ai percorsi di specializzazione sul sostegno banditi successivamente all’anno scolastico 2024/2025. Sino ad allora rimangono fermi i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso.

Sono altresì ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante all’estero, abbiano presentanto la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla specifica procedura di selezione.

I Corsi: Atenei, Bandi e Costi

I corsi si concludono, di norma, entro il 30 Giugno dell’anno accademico di riferimento. Le assenze sono accettate nella percentuale del 20% di ciascun insegnamento. Per il tirocinio e per i laboratori vige l’obbligo integrale di frequenza delle attività previste.

Il Sindacato della FLC CGIL (Federazione Lavoratori della Conoscenza) ha elaborato un file contenente tutti gli Atenei, i Bandi, i costi ed i posti disponibili per ogni Regione (scarica il documento in pdf). Il costo per ciascun corso va dalle 2.500 euro alle 3.000 euro, a seconda dell’Ateneo.

Documenti utili

  • Decreto Ministro Prof. Bussetti: clicca qui
  • Decreto Ministeriale 92/2019 – Disposizioni concernenti le procedure di specializzazione sul sostegno di cui al decreto del MIUR n. 249/2010 e successive modificazioni: clicca qui.
  • Date prove di sostegno: clicca qui.
  • TFA sostegno IV ciclo: gli Atenei, i bandi, i costi e i posti disponibili (a cura della FLC CGIL): clicca qui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui