Al via il bando per il servizio civile universale per la selezione di 39.646 operatori volontari che verranno impiegati nel 2019-2020 in 3.797 progetti. 

 

I progetti avranno una durata compresa fra 8 e 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali o con un totale ore annuo che varia per le 1145 ore per i progetti di 12 mesi e le 765 ore per i progetti di 8 mesi. 

Ogni operatore volontario selezionato sottoscriverà il contratto con il dipartimento  e riceverà un assegno mensile per lo svolgimento del servizio in € 439,50. 

Chi aderisce ai progetti che prevedono la permanenza all’estero si prevede anche una specifica indennità, il vitto e l’alloggio.

Per ulteriori dettagli è possibile visitare la pagina apposita (qui).  

Le divisioni degli operatori volontari 

I volontari verranno ripartiti in diverse sezioni:

– 20.223 operatori volontari verranno inseriti in servizio in 1.454 progetti “ordinari” da realizzarsi in Italia presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale o all’Albo nazionale;

951 operatori volontari saranno invece avviati in servizio in 130 progetti “ordinari” da realizzarsi all’estero presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale, all’Albo nazionale o agli Albi delle Regioni e delle Province Autonome;

2.196 operatori volontari saranno avviati in servizio in 167 progetti con misure aggiuntive da realizzarsi in Italia, di cui all’art. 2, presentati dagli enti iscritti all’Albo di servizio civile universale, all’Albo nazionale o agli Albi delle Regioni e delle Province Autonome;

16.276 operatori volontari verranno impiegati in servizio in 2.046 progetti “ordinari” da realizzarsi in Italia presentati dagli enti iscritti agli Albi delle Regioni e delle Province Autonome, da realizzarsi nei territori di propria competenza.

I requisiti richiesti

Per poter partecipare al bando, è necessario essere in possesso di alcuni requisiti.

a) cittadinanza italiana, ovvero di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, ovvero di un Paese extra Unione Europea purché il candidato sia regolarmente soggiornante in Italia;

b) aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda;

c) non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Come inviare la domanda

Gli aspiranti operatori volontari del Servizio Civile Universale dovranno inviare la domanda di partecipazione ai progetti entro e non oltre le ore 14:00 del 10 ottobre 2019.

La domanda di partecipazione dovrà essere indirizzata direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui