Poste Italiane seleziona portalettere in Lombardia, come candidarsi 

0
134

Poste Italiane continua con il suo piano di assunzione anche nel corso dell’estate: l’azienda ha aperto le candidature per le selezioni di  portalettere in Lombardia. 

Per candidarsi c’è tempo fino al 25 agosto 2019 e come di consueto di tratta di assunzioni a tempo determinato a partire da settembre 2019, in relazione alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici che di durata.

Non sono richieste conoscenze specialistiche: sarà possibile indicare una sola area territoriale di preferenza. 

Come candidarsi

Per candidarsi è necessario visitare direttamente il link dell’azienda ed effettuare la registrazione direttamente dal sito inserendo nel form i dati personali. Una vota registrati sarà poi possibile inoltrare la candidatura come portalettere in Lombardia.  

Le sedi disponibili 

L’azienda assume personale in Lombardia, ed ecco le sedi di lavoro disponibili. 

Sedi di lavoro:

Lombardia – Varese

Lombardia – Como

Lombardia – Sondrio

Lombardia – Milano

Lombardia – Bergamo

Lombardia – Brescia

Lombardia – Pavia

Lombardia – Cremona

Lombardia – Mantova

Lombardia – Lecco

Lombardia – Lodi

Lombardia – Monza e della Brianza

Requisiti per la candidatura di portalettere

Le candidature come portalettere sono aperte per i diplomati. 

Ecco i requisiti richiesti: 

Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110;

Non verranno prese in considerazione candidature prive del voto del titolo di studio

Patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale; 

idoneità generica al lavoro che, in caso di assunzione, dovrà essere documentata dal certificato medico rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza).

L’iter della selezione 

È possibile potersi candidare anche nel caso in cui abbia già aderito ad un precedente annuncio, ma senza essere stati contattati.

L’avvio dell’iter di selezione è la consueta. 

Ecco come avviene. 

Il tutto viene anticipato da una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste italiane e potrà avvenire secondo due modalità:

1. convocazione presso una sede dell’Azienda per la somministrazione di un test di ragionamento logico

2. una mail all’indirizzo di posta elettronica (verificando anche nella cartella spam) che indicherai in fase di adesione al presente annuncio. L’e-mail sarà spedita dalla Società Giunti OS “info.internet-test@giuntios.it” incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di selezione (ragionamento logico) e conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare il test e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento. Eventuali richieste di chiarimenti sulla selezione non dovranno essere inviati alla Società Giunti OS ma esclusivamente all’indirizzo evidenziato nel testo della mail.

Coloro che supereranno la prima fase di selezione (test attitudinale sia in sede sia svolto via mail), potranno essere contattati da personale di Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione che prevede: 

A. per chi ha svolto il test presso una sede dell’Azienda, un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta.

B. per chi ha svolto il test via mail la verifica dello stesso (in forma breve), presso una sede dell’Azienda, un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico.

Il superamento della prova moto è condizione essenziale senza la quale non potrà aver luogo l’assunzione.

È necessario presentare la documentazione richiesta che attesta il titolo di studio e la votazione conseguita nel momento della prima convocazione presso la sede di Poste Italiane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui