Esercito Italiano, il Bando per Diventare Tenenti

0
551
esercito italiano

Nuovo concorso indetto dall’Esercito Italiano con il bando per la nomina di 60 Tenenti in Ferma Prefissata, ausiliari del ruolo normale del Corpo degli Ingegneri, di Commissariato e Sanitario. 

Il concorso si svolge per titoli ed esami e le predisposte procedure concorsuali prevedono prove di cultura e di efficienza fisica, accertamenti sanitari e attitudinali.

Trentotto anni è l’età massima per poter partecipare al concorso (qui il bando nel dettaglio). 

Bando per i tenenti dell’Esercito italiano, i requisiti richiesti 

Ecco i requisiti necessari per poter partecipare al bando dell’Esercito.

  • età non superiore ai 38 anni;
  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti, dispensati, dichiarati decaduti o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia;
  • non essere stati dichiarati obiettori di coscienza o ammessi a prestare servizio sostitutivo civile, a meno di formale rinuncia a tale status;
  • non essere stati condannati e non essere imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • aver tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto nei confronti delle istituzioni democratiche comportamenti che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • laurea in uno degli ambiti disciplinari previsti per l’accesso alla selezione pubblica, in conformità con quanto dettagliatamente indicato nel bando, e di eventuale abilitazione, se richiesta, in conformità con quanto previsto dallo stesso;
  • idoneità fisica e attitudinale al servizio militare per la nomina a Ufficiale in Ferma Prefissata dell’Esercito.

La ripartizione dei posti del concorso 

Il concorso dell’Esercito Italiano mette a bando l’accesso a 60 posti diversamente ripartito. 

a. Corpo degli Ingegneri, 22 posti:

  • n. 3 per laureati in Ingegneria delle telecomunicazioni (LM 27);
  • n. 5 per laureati in Ingegneria elettronica (LM 29);
  • n. 5 per laureati in Ingegneria informatica (LM 32) o Informatica (LM 18) o Sicurezza Informatica (LM 66);
  • n. 2 per laureati in Ingegneria meccanica (LM 33);
  • n. 4 per laureati in Ingegneria civile (LM 23) con abilitazione all’esercizio della professione;
  • n. 1 per laureati in Archietettura e ingegneria edile architettura (LM 4), con abilitazione all’esercizio della professione;
  • n. 2 per laureati in Ingegneria per l’ambiente e il territorio (LM 35), con abilitazione all’esercizio della professione.

b. Corpo Sanitario, 27 posti: 

  • n. 25 per laureati in Medicina e chirurgia (LM 41), con abilitazione all’esercizio della professione;
  • n. 2 per laureati in Medicina veterinaria (LM 42), con abilitazione all’esercizio della professione.

c. Corpo di Commissariato, 11 posti: 

  • n. 6 per laureati in Giurisprudenza (LGM/01);
  • n. 5 per laureati in Scienze dell’economia (LM 56).

Come inviare la domanda

C’è tempo fino al prossimo 19 settembre 2019 per poter inviare la domanda di partecipazione. È possibile inoltrare la domanda tramite l’invio online (direttamente dal link). 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui