Esercito Italiano, il bando per 7000 volontari in VFP1

0
240

Nuove possibilità di inserimento nell’Esercito Italiano: il Ministero della Difesa ha indetto il nuovo bando 2020 per il reclutamento di 7000 volontari in VFP1. Per potersi candidare è necessario inoltrare la domanda entro e non oltre il 18 dicembre 2019: la domanda di partecipazione potrà essere inviata solo ed esclusivamente seguendo la procedura on-line disponibile sul sito ufficiale del Ministero. 

Per consultare e scaricare il bando è possibile visitare il link apposito della Gazzetta delBando di reclutamento, per il 2020, di settemila volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) nell’Esercito. 

Esercito Italiano, le date dei blocchi 

Il reclutamento dei 7.000 volontari nell’Esercito italiano, come confermato dal bando appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale, avverrà per in più date. Previsti quattro blocchi: 

1° blocco, arruolamento a giugno 2020: 1.750 posti. La domanda di partecipazione potrà essere inviata tra il 19 novembre (quindi già dal prossimi martedì) e il 18 dicembre 2019;

2° blocco, arruolamento a settembre 2020: 1.750 posti. La domanda di partecipazione potrà essere inviata tra il 24 febbraio e il 24 marzo 2020;

3° blocco, arruolamento a dicembre 2020: 1.750 posti. La domanda di partecipazione potrà essere inviata tra il 19 maggio e il 17 giugno 2020;

4° blocco, arruolamento marzo 2021: 1.750 posti. La domanda potrà essere inviata tra il 2 settembre e il 1° ottobre 2020.

Esercito Italiano, i requisiti richiesti 

Per poter partecipare al bando per accedere all’ Esercito italiano è necessario essere in possesso di pochi requisiti: 

cittadinanza italiana;

godimento dei diritti civili e politici;

età compresa tra i 18 e i 25 anni;

Licenza media come titolo di studio 

Previsti anche i requisiti per la partecipazione ai concorsi pubblici: 

assenza di condanne per delitti non colposi e di procedimenti penali in atto per delitti non colposi;

non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, o licenziati dallo stesso a seguito di procedimento disciplinare, o prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di Polizia, eccetto che per inidoneità psico fisica;

possesso di licenza media (diploma di istruzione secondaria di primo grado, ex scuola media inferiore);

non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;

aver tenuto condotta incensurabile;

non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;

idoneità psico fisica;

esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool o sostanze stupefacenti o psicotrope ad uso non terapeutico;

non essere in servizio quali volontari nelle Forze Armate.

Esercito Italiano, come fare domanda

Per partecipare al concorso è necessario inviare la domanda di partecipazione per seguendo la procedura on-line disponibile sul sito ufficiale

Le domande dovranno essere inviate al sistema informatico centrale entro il 18 dicembre 2019 per l’accesso al 1° blocco. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui